home
english german italiano

Ristoranti, pizzerie, pub, negozi, hotel & appartamenti! Gardafun.com, la prima guida online sul lago di Garda e Ledro!

Copyright: Fotoshop ProfessionalCopyright: Fotoshop ProfessionalCopyright: Fotoshop ProfessionalCopyright: Fotoshop ProfessionalCopyright: Fotoshop Professional

Gardafun.com free time on the lake !

Eat & Drink

Bar - Gelateria

Enoteca - Wine Bar

Osteria

Pizzeria - Ristorante

Pub & Disco

Ristorante

Hotels & Co.

Agenzie Turistiche

Appartamenti

Bed & Breakfast

Campeggi

Hotels


Aziende & Servizi

Abbigliamento

Accessori

Agenzie Immobiliari

Auto e Motori

Bellezza

Calzature

Divertimento

Per la Casa

Salute e Benessere

Servizi

Sport

Percorsi mountain bike

Percorsi mountain bike Lago di Garda, Val di Ledro, Tremalzo, monte Baldo: itinerari, gps, foto, video

Barzellette



424 barzellette presenti
Pagina 3 di 22


:: scrivi una barzelletta

  MICROSOFT MOTORS (Giulian)
Forse non sapete che Bill Gates ha tentato di lanciare la Microsoft Motors, nuova marca di automobili bellissime a prezzi bassissimi. Purtroppo il collaudo è andato così: il collaudatore, mentre affrontava una curva a 257 Km/h ha inspiegabilmente visto apparire sul monitor del cruscotto la seguente frase: "Questa automobile ha eseguito un'operazione non valida e sara'..." non ha fatto in tempo a leggere la fine della frase.


  DISEGNI (Anna)
Uno psichiatra sta sottoponendo una paziente ad alcuni test: schizza dei disegni e la ragazza deve dire che cosa ci vede. Il medico disegna due linee diritte e chiede: " Che cosa rappresentano?". La ragazza risponde:" Un uomo che fa all'amore con la sua donna". Il dottore disegna due linee curve e chiede: "E queste?". La paziente risponde:" Un uomo che fa all'amore con la sua ragazza". La terza volta lo psichiatra disegna un cerchio e chiede: "E questo?". Senza esitare la ragazza risponde: Un uomo che fa all'amore con la sua fidanzata". Il medico si sofferma un po' a pensare e poi dice alla paziente:" Lei sembra ossessionata dal sesso". La ragazza ribatte: "Io? E' lei che sta facendo i disegni osceni , mica io!".


  MEMORIA (Zio Turo)
Due vecchietti stanno chiacchierando del piu' e del meno. Il primo chiede: "Mario, a proposito come va la tua cura per la memoria?".
E l'altro: "Benissimo, guarda, mi ricordo tutto: quando ero bambino, tutte le mie ex, dove ho lasciato il giornale, tutto insomma. E' veramente miracolosa".
E Mario: "Sono contento per te. Senti, io ho ancora una memoria buona, ma non si mai... non e' che mi diresti il nome di quella medicina? Sai mi potrebbe servire un giorno o l'altro...".
"Certo, si chiama... si chiama... accidenti, c'e' l'ho sulla punta della lingua... si chiama... Mario, dimmi un po' il nome di un fiore".
E Mario: "Margherita?".
"No...".
"Tulipano?".
"No...".
"Rosa?".
"Ah si', ecco, Rosa... (voltandosi) ROSAAA! COME SI CHIAMA QUELLA MEDICINA CHE PRENDO PER LA MEMORIA?".


  NELLA FORESTA (Gibo)
Partita di calcio nella foresta: Elefanti contro Insetti. Al fischio di partenza gli Elefanti partono all'attacco e in breve il punteggio è di 3-0. Gli Elefanti continuano il pressing e alla fine del primo tempo siamo a 9-0. Negli spogliatoi l'allenatore cerca di rincuorare i suoi Insetti e prima di ritornare in campo annuncia di aver provveduto ad un cambio: la sostituzione della lucciola con il centravanti millepiedi. Il secondo tempo vede la rapida risalita degli Insetti grazie proprio all'abilità del millepiedi e la partita finisce con il punteggio di 9-10 con vittoria finale degli Insetti. L'allenatore degli Elefanti, anche se a malincuore, va a congratularsi con l'allenatore della squadra avversaria: - Congratulazioni, siete i migliori, grazie soprattutto alla vostra punta che avete inserito in squadra nel secondo tempo. Ma come mai un giocatore così eccezionale non lo mettete in campo già nel primo tempo? E l'allenatore degli Insetti: - E' impossibile! Prima che si allacci le scarpe...


  NATALE (ric)
Il figlio al padre: "Papy, ma perchè sulla punta di tutti gli alberi di natale c'è sempreun angioletto?" Il padre: "E' una storia lunga... devi sapere che tanti anni fa, una vigila di Natale, Babbo Natale si stava preparando per portare i regali. A un certo punto, mentre era sotto la doccia, suonano alla porta. Allora babbo natale si affretta per andare ad aprire. Ma mentre esce dalla cabina doccia scivola sulla saponetta e sbatte la testa sul pavimento. Si rialza va in camera per infilarsi i pantaloni ma gli si strappano dietro. Correndo verso la porta inciampa in un pacco regalo e sbatte la faccia contro lo spigolo del tavolo. Si rialza anche stavolta e finalmente, tutto insanguinato apre la porta. Fuori c'era un angioletto con un albero in mano che gli dice "Babbo questo è l'albero, dove lo metto?" "


  NELLA GIUNGLA (Pierino)
Nel piccolo villaggio nel pieno della jungla africana e’ arrivato il famoso cacciatore bianco Felipe. Fa presto amicizia con il locale Pierino, un ragazzino negretto, simpatico, ma con l’handicap di essere balbuziente. Un giorno sono seduti sotto una palma, quando si avvicina un leone. Il Pierino lo vede e si mette a gridare: "Le.. le.. le...". Il leone si avvicina paurosamente e silenziosamente: e’ chiaro quali sono le sue intenzioni. Il Pierino continua a gridare: "Le... le... le...". Proprio quando il leone sta per fare l’ultimo salto, il cacciatore avvisato dalle grida del Pierino locale si gira, vede il leone e gli spara salvando tutti. Viene indetta una grande festa per festeggiare Pierino e il cacciatore. Grandi bevute e Hurra. Ad un tratto Pierino grida: "Hip... hip.. hip...". E tutti: "Hurra". Pierino continua: "Hip... hip... hip..." e tutti "Hurra". E tutti furono travolti e mangiati dagli ippopotami!


  MATRIMONIO (Paolo)
Una casalinga confida all'amica incontrata al mercato le proprie frustazioni: - Sai, con mio marito non è che poi vada così male, ma lui è sempre svogliato e soprattutto ormai non mi guarda quasi più. Figurati che quando torna a casa la sera, tutto quello che sa dirmi è: "Aò! Che se magna stasera?". - Sai, Piera, gli uomini sono tutti un po' uguali, così infantili e prevedibili. Anch'io avevo il tuo problema, ma sono riuscita a risolverlo in un modo semplicissimo... - Davvero, Fausta? Ma come? Dimmi tutto, che ci voglio provare anch'io! - Guarda, comprati un completino nero un po' "aggressivo" e soprattutto una mascherina nera! Gli apri la porta vestita così e... l'effetto è assicurato! - Non mi dire! Basta così poco? Beh, provo... tanto per quello che mi costa... Dopo una settimana, si rivedono al mercato: - Allora, Piera, come è andata? - Vuoi proprio saperlo? Beh, è tornato... gli ho aperto la porta e lui mi fa: "A Zorro... che se magna stasera?"


  IN FARMACIA (Veronica)
Una donna entra in farmacia: - Per favore, vorrei dell'arsenico. Trattandosi di un veleno letale, il farmacista chiede informazioni prima di accontentarla. - E a che le serve, signora? - Per ammazzare mio marito. - Ah! capisco ... pero' in questo caso purtroppo non posso darglielo! La donna senza dire una parola estrae dalla borsetta una foto di suo marito a letto con la moglie del farmacista. -Le chiedo scusa, signora, bastava dirlo che aveva la ricetta!


  SCOPERTE (Enzo)
Durante gli scavi per l'ampliamento di una caserma nel sottosuolo vengono trovati dei fili di rame. Il comandante della caserma, archeologo per hobby, comunica subito al Comando di Zona la scoperta suggerendo che i fili possono essere i resti di una linea telefonica dei tempi dei Romani. Il colonnello, appresa la notizia, ordina subito ulteriori scavi piu' in profondita' e poco dopo vengono alla luce i resti di alcuni pezzi di vetro. Eccitato della scoperta comunica subito la notizia al Comando Generale suggerendo che probabilmente si tratta di fibre ottiche risalenti a prima dei Romani. Il Supremo Comando dei carabinieri ordina di proseguire gli scavi, ma dopo mesi di lavoro e dopo essere arrivati a diverse centinaia di metri nel sottosuolo, non viene trovato assolutamente nulla. Il Comando Supremo allora comunica al Governo: "Scoperti chiari indizi della presenza di telefoni cellulari risalenti a oltre 5.000 anni fa..."


  AIUTI (Bill)
Un elicottero sta volando dalle parti di Seattle quando un guasto elettrico disabilita tutti gli appara­ti di navigazione e comunicazione dell’apparecchio. A causa delle nu­vole e della nebbia, il pilota non puoi determinare la posizione dell’elicottero e fare rotta all’aeroporto. In questa situazione il pilota vede un palazzo molto alto, vola verso di esso e inizia a girargli intorno. Scrive un biglietto e lo mette sul finestrino dell’elicottero. Sul biglietto ha scritto “DOVE MI TROVO?” a lettere cubitali. La gente nel palazzo prontamente ri­sponde al velivolo, scrivendo un biglietto e mettendolo su una fine­stra. Sul foglio hanno scritto “TI TROVI IN UN ELICOTTERO”. Il pilota sorride, guarda la sua map­pa e determina la rotta con sicu­rezza. Giunti all’aeroporto il co-pilota chiede al pilota come il messaggio “TI TROVI IN UN ELI­COTTERO” avesse potuto aiutarlo determinare la loro posizione. Il pilota risponde “Sapevo che dove­va trattarsi del palazzo della Mi­crosoft perché, come i loro help in linea, mi hanno dato una risposta tecnicamente ineccepibile, ma… completamente inutile!”.


  IN TRIBUNALE (Federica)
D: " Prima che abbiate effettuato l' autopsia, avete controllato se c'era il polso? "
R: " no. "
D: " avete controllato se c'era pressione sanguigna? "
R: " no. "
D: " avete controllato se c'era la respirazione? "
R: " no. "
D: " ma allora è possibile che il paziente fosse vivo quando avete cominciato l' autopsia? "
R: " no. "
D: " come potete essere così sicuro, dottore? "
R: " Poiché il suo cervello era ormai seduto sul mio scrittorio all'interno di un vaso. "
D: " ma comunque potrebbe essere che il paziente fosse ancora vivo ? "
R: " è possibile che possa essere ancora in vita ed esercitare Legge in qualche luogo. "


  INFORMATICA (Gab)
Bill Gates muore. Arriva all’infer­no e viene accolto da un diavolo in frack, fatto salire su una Cadillac extra lusso con piscina e portato a fare un giro. Ovunque ville faraoniche con feste, baccanali, orge, donne bellissime nude. Dopo alcu­ni chilometri, si avvicina in lonta­nanza un cancello. Si apre senza cigolii e dietro c’è un immenso por­tone. Bill viene invitato a scendere ed il portone si apre. Dietro c’e’ un caldo infernale, fiamme, urla stra­zianti, diavoli con forconi che infil­zano continuamente i poveracci. Non potendo credere ai suoi occhi, Mr.Gates chiede al diavolo: -Ma come?!? E tutto quello che abbia­mo visto prima? Il diavolo lo guar­da con sguardo gentile e risponde: ­Ah, quella… era la versione de­mo…


  PRESIDENTE (Matteo)
Un giorno Massimo Moratti non credendo alle voci che dicevano che i tifosi della Milan anche nelle amichevoli , erano sempre 80.000 allo stadio, decide di prendere un elicottero e di andare a vedere di persona. Sale sull'elicottero insieme alla moglie e alla figlia. Giunto sopra allo stadio vede che c'era il tutto esaurito ed era solo un'amichevole. Allora un po' stupito e un po' incazzato dice: - Lo sai che faccio adesso? Butto giù una banconota da 100.000 lire così faccio contenta una persona! E la moglie dice: - Ma Massimo buttane 2 da 50.000 così ne fai contente 2 di persone! E il figlio invece dice: - Ma no papà, buttane 10 da 10.000 così fai contente 10 persone! A questo punto interviene il pilota dell'elicottero che dice: - A Preside', se butti giu' lei cosi ne fa contenti 80.000!!!


  AVVOCATI (Federica)
L'avvocato Conforti muore e va all'altro mondo. Bussa alle porte del paradiso e gli va ad aprire San Pietro. Alle spalle di San Pietro, Dio siede in una immensa sfera di luce. Pietro chiede all'avvocato: - Ha mai compiuto buone azioni in vita sua? L'avvocato, sforzandosi di ricordare, temporeggia: - Buone azioni, eh? Mi faccia pensare... Dopo qualche minuto gli sovviene un particolare: - Ah si, una volta ho dato cinquecento lire ad un mendicante! - Tutto qui? - No, mi dia un attimo per pensare... si, ecco... una volta durante la messa di Natale ho anche offerto mille lire!! - Basta così? - Beh, direi proprio di si! A quel punto una voce tuona dalla sfera di luce: - Pietro, dai a quest'uomo millecinquecento lire e digli di andare all'inferno!!dugat


  CALL CENTER (Francesco)
Totti telefona a un Call Center: "Pronto, vorrei prenotà 'na telefonata..." L'operatrice: "Perfetto, componga il numero 10". Totti, dopo una breve pausa, "E come faccio? I tasti sur telefono mio arivano solo a 9!".


  FINESTRE (Lorenzo)
Il signor Rossi se ne sta tranquillamente seduto in poltrona a guardare la televisione quando viene distratto da diversi colpi provenienti dall'esterno della casa.
Dopo l'ultimo di una serie abbastanza fragorosa si affaccia dalla finestra e vede Pierino in strada con un sasso in mano: - Sicuramente sta cercando di colpire le mie finestre, quel teppista!
Allora esce di casa furibondo e prende Pierino per un orecchio proprio mentre il discolo sta per tirare un altro sasso:
- Brutto delinquente che non sei altro!!! Adesso ti insegno io a tirare i sassi alle mie finestre!
- Davvero? Sarebbe molto gentile, è mezz'ora che continuo a sbagliare mira...


  AL CLUB (Gab)
In uno spogliatoio di un golf club ci sono parecchi uomini. Su una panca c'è un cellulare che inizia a suonare, un uomo risponde mettendo il vivavoce. E inizia a parlare.
UOMO: "Pronto"
DONNA: "Caro, sono io. Sei al club?"
UOMO: "Si"
DONNA: "Io sono in un negozio è ho visto questo bellissimo cappotto in pelle. Costa solo 1500 Euro. Va bene se lo compro?"
UOMO: "Ma certo, prendilo se ti piace così tanto."
DONNA: "Mi sono anche fermata dal concessionario della Mercedes e ho visto i nuovi modelli per il 2004. Ce n'è uno fantastico."
UOMO: "Quanto viene?"
DONNA: "60.000 Euro"
UOMO: "OK, ma per quel prezzo lo voglio con tutti gli optional possibili."
DONNA: "Grande! Oh, un'altra cosa - la casa che volevamo lo scorso anno è di nuovo in vendita. Chiedono 1.200.000 Euro."
UOMO: "Beh, va bene, prova a fargli un'offerta, prova ad offrirgli solo 1.000.000 Euro."
DONNA: "OK. Ci vediamo più tardi! Ti amo!"
UOMO: "Va bene, ciao, anch'io ti amo."
L'uomo chiude la telefonata. E si accorge che tutti gli altri presenti nello spogliatoio lo stanno guardando sbalorditi. A quel punto lui chiede: "Qualcuno sa di chi era il telefono? "


  PROFESSIONI (Federica)
Il signor Angelo va all'ospedale a far visita al suo amico Berto che ha avuto un incidente con la macchina. - Oh, ciao come stai? - Sto meglio, sto meglio. - Ma, puoi alzarti? - Mah, guarda, il medico mi dice di si... l'avvocato mi dice di no!


  DAL BARBIERE (Matteo)
Un tizio si affaccia dalla porta del negozio di un parrucchiere e chiede:"Quanto tempo devo aspettare per un taglio di capelli?". Il parrucchiere dà uno sguardo alla sala e risponde:"Circa due ore". Il ragazzo se ne va. Qualche giorno più tardi, lo stesso ragazzo si affaccia dalla porta e domanda: "Quanto tempo devo aspettare per tagliarmi i capelli?". Il parrucchiere guarda quanti clienti stanno aspettando e risponde:"Non meno di due ore". Il ragazzo se ne va. La settimana seguente, lo stesso ragazzo dalla porta del negozio chiede: "Mi potete dire quanto devo aspettare?" Il parrucchiere risponde:"Un'ora e mezzo". Il ragazzo se ne va. Il parrucchiere si rivolge ad un amico presente nel negozio e gli dice:"Giorgio, segui quel ragazzo di prima e vedi dove va". Dieci minuti dopo Giorgio fa ritorno al negozio e trattiene a mala pena una risata. "Allora?"gli domanda il parrucchiere"L'hai seguito? Dove è andato uscendo da qui?" E Giorgio:" A casa tua! "


  ZUC (Matteo)
Un granchio fa una corte spietata a una sardina, ma questa resiste con ostinazione: - Non accetterò mai la corte di uno che cammina tutto per storto come fai tu. A me piace chi cammina dritto! Il granchio ce la mette tutta e, facendo sforzi terribili, riesce a presentarsi una sera alla sardina camminando dritto come un fuso. La sardina, sconvolta, cede e per la coppia felice segue una folle notte d'amore. Ma la mattina dopo, lei vede il granchio allontanarsi camminando tutto storto e, furiosa, gli grida dietro: - Ricominci a camminare di traverso? Vigliacco. Non mi ami già più! - Ma sì che ti amo! - risponde lui - Solo che non posso ubriacarmi in continuazione...


:: scrivi una barzelletta

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

Leggi le barzellette

Scrivi una barzelletta

Home

Meteo

Calendario eventi

Cartoline virtuali

Wallpaper

Barzellette - Games

Links

Last Minute

On-Line Booking

Area Riservata

Gardafun Mail


Spot

Spot

Contatti | Informazioni legali | Pubblicità | Area Riservata | Gardafun Mail

Realizzato da FIFTYWEB