home
english german italiano

Ristoranti, pizzerie, pub, negozi, hotel & appartamenti! Gardafun.com, la prima guida online sul lago di Garda e Ledro!

Copyright: Fotoshop ProfessionalCopyright: Fotoshop ProfessionalCopyright: Fotoshop ProfessionalCopyright: Fotoshop ProfessionalCopyright: Fotoshop Professional

Gardafun.com free time on the lake !

Eat & Drink

Bar - Gelateria

Enoteca - Wine Bar

Osteria

Pizzeria - Ristorante

Pub & Disco

Ristorante

Hotels & Co.

Agenzie Turistiche

Appartamenti

Bed & Breakfast

Campeggi

Hotels


Aziende & Servizi

Abbigliamento

Accessori

Agenzie Immobiliari

Auto e Motori

Bellezza

Calzature

Divertimento

Per la Casa

Salute e Benessere

Servizi

Sport

Percorsi mountain bike

Percorsi mountain bike Lago di Garda, Val di Ledro, Tremalzo, monte Baldo: itinerari, gps, foto, video

Barzellette



424 barzellette presenti
Pagina 13 di 22


:: scrivi una barzelletta

  SCOMMESSE (Befana??)
Una piccola vecchia signora un giorno andò alla Banca del Canada, portando con se una borsa piena di denaro. Insistette che doveva parlare con il presidente della banca per aprire un conto perché: - E' un sacco di denaro! Dopo un pò di ripensamenti, gli impiegati la portarono nell'ufficio del presidente (il cliente ha sempre ragione!). Il presidente della banca le chiese quindi quanto voleva versare e lei disse "165.000 dollari" e buttò la borsa sulla sua scrivania. Il presidente fu chiaramente curioso di sapere come aveva fatto ad ottenere tutto quel contante, così glielo chiese: - Signora, sono sorpreso di vedere che lei si porta appresso tutto questo contante. Come ha fatto ad ottenerlo? La vecchia signora rispose: - Ho fatto delle scommesse! Il presidente le chiese ancora: - Scommesse? Che tipo di scommesse? La vecchia signora rispose: - Per esempio, scommetto 25.000 dollari che le sue palle sono quadrate!!! - Ha! - rise il presidente - E' una scommessa stupida. Lei non potrà mai vincere una scommessa di questo genere! La vecchia signora lo sfidò: - Allora, accetta la mia scommessa? - Certo! - disse il presidente - Scommetto 25.000 dollari che le mie palle non sono quadrate! Allora la vecchia signora disse: - Dato che si tratta di un mucchio di denaro, posso portare con me il mio avvocato domattina alle 10 come testimone? - Certo! - disse il fiducioso presidente. Quella notte, il presidente era veramente nervoso a causa della scommessa e passò un sacco di tempo davanti allo specchio a controllare le sue palle, girandosi a destra e a sinistra continuamente. Le controllò con attenzione finché non fu sicuro che non era assolutamente possibile che le sue palle fossero quadrate e che avrebbe vinto la scommessa. Il mattino dopo alle 10 precise, la vecchia signora fece la sua comparsa con il suo avvocato nell'ufficio del presidente. Presentò l'avvocato al presidente e ripetè la scommessa: - 25.000 dollari che le palle del presidente sono quadrate! Il presidente accettò di nuovo la scommessa e la vecchia signora gli chiese di abbassare i pantaloni, così tutti avrebbero potuto vedere. Il presidente accettò. La vecchia signora scrutò attentamente le palle e poi gli chiese se poteva toccarle. - Va bene, in fondo 25.000 dollari sono un sacco di soldi, quindi credo che lei debba essere assolutamente sicura. In quel momento, egli notò che l'avvocato stava silenziosamente sbattendo la testa contro il muro. Il presidente chiese alla signora: - Che diavolo ha il suo avvocato? Ella disse: - Niente, a parte il fatto che ho scommesso con lui 100.000 dollari che alle 10 di stamattina avrei avuto nelle mie mani le palle del Presidente della Banca del Canada!


  AVARO (Salvi)
Che avaro quel tizio Pensa che gli ho portato tutte le borse sino a casa e come ricompensa ha messo la mano in tasca e ha detto: "Tenga buon uomo, per il caffè " E cosa ti ha dato? Una zolletta di zucchero...


  POLITICA (Paolo)
Un bambino va dal padre e dice: - Papà cos'è la politica? Il padre ci pensa e poi dice: - Guarda te lo spiego con un esempio: io che lavoro e porto a casa i soldi sono il capitalista, tua madre che li amministra è il governo, la donna delle pulizie è la classe operaia, tu che ormai hai qualche voce in capitolo sei il popolo, tua sorella che è appena nata è il futuro. Il bambino va a dormire, ma alle due di notte la sorella comincia a piangere; il bambino va a cercare qualcuno.Va dal padre ma non lo trova, va dalla madre la quale lo manda via perché ha sonno, va dalla donna delle pulizie e la trova a letto col padre e allora torna dalla sorella e le dice: - Guarda ho propio capito cos'è la politica: i capitalisti fottono la classe operaia, il governo dorme, il popolo non lo ascolta nessuno e il futuro stà nella merda.


  CONIGLI (Camilla)
Un professore vuole studiare la possibilità di recuperare dei matti con la compagnia di alcuni conigli. Passano alcuni giorni e li va a trovare. Va dal primo, sta a cavalcioni su un coniglio tenendolo per le orecchie come fosse un manubrio: - Bruum bruum... Va dal secondo, uguale, come fosse in sella a una motocicletta. Va dal terzo e lo trova che accarezza amorevolmente il coniglio. Con soddisfazione il professore dice: - Finalmente la mia idea ha avuto successo su questo individuo. Certo che gli altri sono proprio partiti! E il matto fa: - Sono partiti??? E di corsa balza in sella al coniglio: - Bruum bruum bruuuuuuuuuum...


  CONIGLIETTO (Camilla)
C'è un coniglietto che decide di passare una giornata in tutta tranquillità; prende una bibita, apre la sedia a sdraio e si crogiola al sole. Dopo un po' passa una gazzella si stupisce di non vederlo come al solito in giro a saltellare. Si avvicina: - Ciao coniglietto! Che fai? - Mah, prendo il sole, bevo una bibita... e se passa il leone gli faccio un culo così! La gazzella rimane un po' peplessa e poi si allontana. Dopo alcuni minuti ecco arrivare il serpentello: - Ciaoconiglietto! Che fai? - Mah, prendo il sole, bevo una bibita... e se passa il leone gli faccio un culo così! Dopo che se ne è andato il serpentello arriva il facocero: - Ciao coniglietto! Che fai? - Mah, prendo il sole, bevo una bibita... e se passa il leone gli faccio un culo così! Il facocero stupito se ne va e dopo poco incontra il leone: - Sai, ho appena parlato con il coniglietto. Dice che se ti vede ti fa un culo così!!! Il leone allora decide di andare lì personalmente. Arriva: - Ciao coniglietto! Che fai? - Mah, prendo il sole, bevo una bibita... sparo due cazzate con gli amici...


  MODI DI PENSARE (Roger)
La maestra pone dei quesiti di matematica e chiede ad un alunno: - Dimmi Paolino: su di un ramo ci sono 10 uccellini, se un cacciatore sparando ne uccide 5 quanti ne restano? - 10 signora maestra. - Bene Paolino. E ora tu, Pierino: su di un ramo ci sono 15 uccellini, se un cacciatore sparando ne uccide 3 quanti ne restano? - Allora, se rispondo come lei vorrebbe dovrei dirle 12, però considerato che per lo spavento tutti volerebbero via le dico nessuno. - Bene! Mi piace il tuo modo di pensare! Il giorno dopo Pierino vuole porre un quesito alla maestra: - Scusi signora maestra, le posso farle una domanda? - Certo, dimmi pure. - In un parco ci sono tre signore sedute su di una panchina e tutte tre hanno un gelato in mano: una lo lecca, uno lo morde, uno lo mangia con un cucchiaino. Quale di queste è sposata? - Oh, non saprei... vediamo... quella che lo lecca. - Guardi, la risposta esatta sarebbe stata quella che ha l'anello al dito, ma... mi piace il suo modo di pensare!


  VENTRILOQUO (Jonny)
Un ventriloquo sta compiendo un tour in agosto nei villaggi vacanze più esclusivi della Sardegna. Un giorno doveva andare da Alghero a Olbia. Prende la strada dell'entroterra e si avvia verso le 11:30. Caldo terribile, no autogrill, no acqua, no cibo insomma il nulla. A un certo punto sulla destra scorge un ovile con animale e pastore annesso. Si accosta e scende dalla macchina: - Buon uomo non avrebbe un bicchiere d'acqua, lo pago anche volentieri, sono molto assetato. - Preggo preggo si accommoddi pure. Si ffiguri, se vuolle anche del vino, qui c'e' pecorrino non si preoccuppi, faccia facci ppure! L'ospite in quella (splendida) terra, come tutti ben sanno, è sacro! L'artista, dopo essersi risollevato dal tremendo caldo voleva in qualche modo sdebitarsi col pastore per la sua generosa ospitalità: - Lei è stato fin troppo gentile, vorrei sdebitarmi in qualche modo, sa io faccio l'artista e riesco a far parlare gli animali, e vorrei farle vedere qualche cosa, le va bene? - Certo, ma io non ci credo, impossibbile è, ci ho pprovvato anche io qualche vvolta ma impossibbile è!!! - Beh ora guardi: coniglietta con chi fai l'amore tu? Il ventriloquo con una voce sottile sibila: - Con il coniglietto! - Porco boia!!! Ma come ha fatto, impossibbile, ma lei è proprio bravo!!! - Vuole che provo con la gallina? - Ma la gallina non parla, anch'io ci ho provvato tante volte ma non fa, capito mi ha. - Guardi e ascolti: gallinella, con chi fai l'amore te? Sempre il ventriloquo, sfruttando le sue doti: - Con il gallo! Il pastore sempre più meravigliato: - Ma come diavolo fa, porca boia. E' proprio bravvo llei!!! - Se vuole lo chiediamo anche alla pecora... Il pastore diventando tutto rosso: - No, no!!! Che quella BUGGIARDA è!!!


  MATRIMONIO (paolo)
Un tipo si sposa con una tipa che ha una sorella gemella identica a lei. Dopo meno di un anno i due sposi si ritrovano in un'aula di tribunale per una causa di divorzio. Il giudice dice al tipo: - Mi spieghi i motivi per cui lei vuole divorziare da sua moglie! E il tipo: - Vede, signor giudice, ogni tanto viene a trovarmi mia cognata e siccome è identica a mia moglie per errore faccio l'amore con lei! Il giudice: - Suvvia, ci sarà pure qualche differenza fra sua moglie e sua cognata! - Certo che c'è, è per questo che voglio il divorzio...


  PREVENZIONE (anzianotti)
La Signorina Bea, organista della parrocchia, aveva ottant'anni e non era mai stata sposata. La apprezzavano tutti per la sua dolcezza e i modi gentili. In un pomeriggio di primavera il parroco andò a farle visita ed ella lo fece accomodare nel suo salotto in stile vittoriano mentre gli preparava una tazza di tè. Seduto di fronte al vecchio organo il giovane prelato notò che sopra vi era posata una ciotola di vetro piena d'acqua. Incredibilmente sulla superficie galleggiava un preservativo. Immaginate la sorpresa e la curiosità del povero prete! Poi rientrò la padrona di casa con tè e pasticcini e cominciarono a chiacchierare. Il parroco per un po' cercò di reprimere la sua curiosità riguardo la ciotola piena d'acqua e quello che ci galleggiava dentro, ma ben presto non resistette più e chiese: - Signorina Bea, che cos'e quello? - indicando la ciotola. La vecchietta candidamente: - Ah, già! Non e meraviglioso? Stavo passeggiando in centro lo scorso autunno e ho trovato una scatolina per terra. Le istruzioni dicevano di metterlo sull'organo, tenerlo bagnato e avrebbe prevenuto le malattie. E sa una cosa? Per tutto l'inverno non ho avuto neanche un raffreddore!!!


  DONNE (Omen)
Set fotografico su una spiaggia delle Maldive. Tre splendide modelle bionde sfilano davanti all'obiettivo della macchina fotografica. Improvvisamente la marea si alza e lo tsunami comincia a divorare ogni cosa. La troupe scappa a bordo delle auto, mentre le tre bionde, spaventate, incominciano a correre all'interno della foresta. Corrono a rotta di collo fintanto che davanti a loro si presenta un fiume in piena a bloccar loro il cammino. Angosciata, la prima si butta in ginocchio: - Signore, ti prego. Tu mi hai fatto bella e bionda e hai fatto in modo che la gente sogni sulle mie curve, ma sono troppo giovane per morire e cambierei volentieri la mia bellezza per essere almeno dieci volte più intelligente e riuscire a passare questo fiume! Dal cielo un fulmine ed istantaneamente le sue curve si sformano, i cappelli scuriscono e nota una liana scendere da un albero, che prontamente usa per attraversare il fiume. La seconda bionda, vista la scena si butta anche lei in ginocchio: - Signore, ti prego. Tu mi hai fatto bella e bionda e con un seno da favola, ma sono troppo giovane per morire e sono pronta ad abbandonare tutto ciò per essere cento volte più intelligente e riuscire a passare questo fiume! Dal cielo un fulmine ed istantaneamente i suoi cappelli biondi cadono, il suo seno diventa floscio, ma si accorge che con altre liane e pezzi di albero può costruirsi una zattera per guadare il fiume. E si mette al lavoro. La terza bionda, ovviamente, le imita: - Signore, ti prego. Sono troppo giovane e troppo bella per morire, ma sono pronta a rinunciare ai miei lunghi cappelli biondi e fluenti, alle mie natiche sode ed al mio seno maggiorato per essere dieci, no, cento, no, che dico, mille volte più intelligente, per potermi oggi salvare. Dal cielo un fulmine. La bionda diventa un uomo ed usa il ponte lì vicino per attraversare.


  MATTI (Pippo)
Due matti per passare il tempo, giocano al negoziante e cliente. Il cliente entra e chiede: "Vorrei un litro di pane!" E l'altro: "Non si dice un litro di pane, ma si dice un kilo di pane!"Il matto che fà il cliente, ripete: "Vorrei un litro di pane!" E l'altro arrabbiato: "Ti ho detto che si dice un kilo di pane e non un litro di pane!!" Il matto che fà il ciente, ci riprova e dice: "Vorrei un kilo di pane". E l'altro: "Il vuoto me l'hai portato?!"


  IN TRENO (Ing.)
A Bologna organizzano un congresso per ingegneri e matematici. Vengono invitati gli ingegneri ed i matematici di Pisa. Arrivati alla stazione i matematici, comprano un biglietto a testa. Gli ingegneri invece ne comprano uno per tutti. Quando sul treno arriva il controllore gli ingegneri corrono a chiudersi in bagno. Il controllore, esaminati i biglietti dei matematici, bussa alla porta del bagno. Dall'interno un ingegnere risponde: - Occupato! E il controllore: - Biglietti, prego. Da sotto la porta, gli ingegneri mostrano il loro unico biglietto, il controllore lo vidima e glielo restituisce. Al ritorno a Pisa i matematici, vista la scena dell'andata, comprano un solo biglietto per tutti. Gli ingegneri, invece, nessuno. All'arrivo del controllore i matematici corrono nel bagno e gli ingegneri (tutti tranne uno) in un altro bagno. L'ingegnere rimasto fuori bussa alla porta del bagno dei matematici. Uno dei matematici risponde: - Occupato! E l'ingegnere: - Biglietto, prego...


  OTTIMIZZAZIONE (Pera)
Un prete, un medico ed un ingegnere stanno giocando a golf preceduti da un gruppo particolarmente lento. L'ingegnere, parecchio innervosito, esclama: - Ma cosa fanno 'sti morti di sonno?!? Sarà almeno un quarto d'ora che aspettiamo! Il medico allora: - Non lo so, ma non ho mai visto una tale inettitudine... Allora il prete, anche lui un po' spazientito, chiama il giardiniere: - Ehi, Gino! Cosa stanno facendo quei bravi ragazzi davanti a noi? Sono un po' lenti, non le pare? Il giardiniere risponde: - Oh certo, padre, è un gruppo di pompieri ciechi. Hanno perso la vista salvando la nostra club-house durante l'incendio dell'anno scorso. Per questo li facciamo giocare gratis quando vogliono. Il prete, commosso, dice: - E' così triste. Penso proprio che dirò una preghiera speciale per loro questa sera. Anche il medico rimane colpito: - Buona idea. Andrò dal mio collega primario oculista per chiedergli se può fare qualcosa per loro. Al che l'ingegnere sbotta: - Ma perché invece non giocano di notte?


  PREZZO (sandro)
Un uomo è in treno seduto di fronte a una bella signora. A un certo punto il signore dice alla signora: - Senta... lei verrebbe a letto con me per cento euro? E la donna: - Ma come si permette? Certo che no! - E per duecento? Le ho detto di no! - E se le offrissi mille euro? - Beh... per mille euro... sì... - E se gliene dessi cinquanta? A questo punto la signora si arrabbia e dice: - Ma con chi crede di avere a che fare? Con una prostituta?!? - Beh... quello lo abbiamo già stabilito. Ora stiamo trattando sul prezzo!


  MICI (azianotti)
Un'anziana zitella è preoccupata perché la sua gattina è ingrassata a dismisura, gioca di meno ed è meno vivace del solito. Così chiama il veterinario che fa la sua diagnosi: - Nulla di preoccupante, signora, la sua Minou sta solo aspettando dei micini! - Non è possibile! La mia gattina non può aspettare dei piccoli, deve trattarsi di qualcos'altro! - Signora, le ripeto: è incinta... - E io le ripeto che non è assolutamente possibile! La mia Minou sta sempre in casa con me e qui non circolano altri gatti. - Ah sì? E quello cos'è? - chiede il veterinario indicando un grosso gattone the sonnecchia sul termosifone. - Quello? Ma non dica eresie, quello è suo fratello!!!


  LE DONNE (Pino)
Una donna stava giocando a golf, quando colpì male la palla spedendola tra gli alberi. Andò nella boscaglia per recuperarla e trovò una rana in una trappola. La rana le disse: - Se mi liberi esaudirò tre tuoi desideri! La donna liberò la rana la quale disse: - Grazie, ma ho dimenticato di riferirti una condizione, per qualsiasi desiderio che esprimerai, tuo marito riceverà la stessa cosa in valore dieci volte maggiore! La Donna disse rispose che andava bene. Come primo desiderio la donna chiese di diventare la più bella donna del mondo, la rana la avvisò: - In questo modo anche tuo marito diventerà l'uomo più bello del mondo, in misura dieci volte maggiore, un Adone del quale tutte le donne si innamoreranno! La donna rispose: - Non è un problema, perché io sarò la donna più bella e lui avrà occhi solo per me! Così, ZAM! Lei diventò la donna più bella del mondo! Come secondo desiderio la donna chiese di essere la donna più ricca del mondo. La rana la avvisò: - In questo modo tuo marito diventerà il più ricco del mondo, dieci volte più ricco di te! La donna rispose: - Non importa, perché ciò che è mio è suo e ciò che è suo è mio! Così, ZAM! Lei diventò la donna più ricca del mondo! La rana infine le chiese di esprimere il terzo desiderio, e la donna disse: - Vorrei avere un LEGGERO attacco di cuore... Morale della storia: Le donne sono intelligenti. Non scherzare con loro. Attenzione Lettrici: questa è la fine della barzelletta per voi. Fermatevi qui e continuate a sentirvi bene... Lettori: andate a fondo pagina L'uomo ebbe un attacco di cuore 10 VOLTE PIU' LEGGERO DI SUA MOGLIE!!!! Morale della fiaba: le donne pensano di essere veramente intelligenti. Lasciamole continuare a pensarla in questo modo e gustiamoci lo spettacolo. P.S. Se sei una donna e stai ancora leggendo: dimostrazione che le donne non ascoltano mai! Manda questa mail a tutti i ragazzi per farsi risate e a tutte le donne con un po' di senso dell'humor.


  GIUNGLA (Anzianotti)
Precipita un aereo nella giungla. L'unico superstite viene catturato dagli indigeni che lo circondano con le lance puntate. L'uomo alza gli occhi al cielo a dice: - Cristo! Sono fregato! Ma una voce dall'alto tuona: - Non è vero. Strappa la lancia dalle mani dell'indigeno che hai accanto e uccidi il capo! L'uomo esegue l'ordine divino. Prende la lancia dalle mani dell'indigeno che ha accanto e infilza il capo. A quel punto la voce dall'alto tuona: - Ora sì che sei fregato!


  INFERNO (Pippo)
Uno che amava la marijuana più di ogni altra cosa, un giorno morì e andò andò all'inferno, appena entrato vide... un campo immenso, tutto di marijuana, alta, buona, e in mezzo al campo un diavolo. Il nuovo arrivato guarda e non ci può credere: - Ma che razza di inferno è?!? Prende e si fa un cannone di marijuana grandissimo, lo mette in bocca, si gira e va dal diavolo e gli fa: - Hey amico, che hai da accendere? Il diavolo tristemente: - Bello mio, qui se ci fosse anche il fuoco sarebbe il paradiso!!!


  VENDETTA (Johnny)
Un marine in Iraq riceve un giorno, una lettera dalla sua fidanzata. La lettera dice: - Caro Johnny, la nostra relazione non può più continuare. La distanza che ci separa è troppo grande. Ti confesso che da quando sei partito ti ho già tradito due volte. Mi dispiace. Per favore rimandami la foto che ti avevo spedito. Mary. Il soldato ci resta malissimo. Chiede ai compagni di regalargli una foto delle loro fidanzate, mogli, sorelle, cugine o amiche. Riceve 57 fotografie. Le mette tutte in una busta assieme a quella di Mary, poi aggiunge un biglietto: - Cara Mary, scusa ma non riesco a ricordarmi chi sei. Per piacere togli la tua foto dal mazzo e rimandami le altre. Johnny.


  COPPIA (Psicologo)
Una coppia viene invitata ad una festa in maschera. Lei, però, colpita da una violentissima emicrania, chiede al marito di andare alla festa da solo. Lui prende il costume e se ne va. La moglie, dopo un'oretta di sonno, si sente decisamente meglio e decide di raggiungere il marito alla festa. Sicura del fatto che il marito non conosce il suo costume, decide di divertirsi osservando come il marito si comporta quando è da solo. Giunta alla festa, scorge il marito in pista a ballare ed a flirtare con tutte quelle che incontra. Decide allora di vedere fino a che punto può arrivare ed inizia a stuzzicarlo con insistenza. Alla fine lui non resiste, la trascina in uno sgabuzzino e lo fanno in tutti i modi possibili ed immaginabili. Alla fine, senza dire una parola e senza levarsi la maschera, i due si allontanano. Lei perfidamente torna a casa di corsa, nasconde il vestito e si fa ritrovare nel letto, per vedere come si comporta lui al ritorno. Quando rientra, fingendosi appena risvegliata, gli chiede come è andata. Lui risponde: - Mah, come al solito. Lo sai che senza di te io non mi diverto mai... Lei insiste: - Ma hai ballato molto? Lui ribatte: - Te lo giuro, non ho ballato nemmeno una volta. Appena sono arrivato alla festa, ho incontrato Piero, Giovanni ed Antonio. Siamo subito saliti in mansarda ed abbiamo giocato a poker tutta sera. Pensa che non ho nemmeno sentito la musica, anche se credo che sia stata una bella festa. Il tizio a cui ho prestato il costume mi ha assicurato di essersi divertito da matti...


:: scrivi una barzelletta

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 

Leggi le barzellette

Scrivi una barzelletta

Home

Meteo

Calendario eventi

Cartoline virtuali

Wallpaper

Barzellette - Games

Links

Last Minute

On-Line Booking

Area Riservata

Gardafun Mail


Spot

Spot

Contatti | Informazioni legali | Pubblicità | Area Riservata | Gardafun Mail

Realizzato da FIFTYWEB